Il Longalaita

Il ristorante prende nome dalla maestosa trave di legno che lo sostiene in senso longitudinale. Vecchio di oltre 200 anni e di dimensioni eccezionali, questo magnifico tronco di abete arriva dal bosco omonimo di Rotzo, popolato di abeti rossi e bianchi sopravvissuti alle intemperie, alla furia delle tempeste e a ben due guerre mondiali!

La cucina è condotta dallo chef WALTER ROMAGNOLO che propone, innovandola, la ricchezza della tradizione e di una terra ricca di materie prime e prodotti autoctoni, senza dimenticare le esigenze di golfisti e sportivi per un'alimentazione sana e controllata. Pasta, pane e dolci sono tutti fatti in casa. Tra le proposte del menu estivo spiccano i tagliolini agli aromi con le spugnole dell'Altopiano, la polentina morbida con la tosella di Asiago, il guancialino di vitello profumato all'amarone con le patate di Rotzo al cartoccio.
Da non perdere la degustazione di formaggio Asiago DOP (fresco, stagionato e della montagna) con miele e marmellate di produzione del Longalaita.
La cantina è stata selezionata dal sommelier professionista Luca Purelli e vanta etichette prestigiose come, tra le altre, le bollicine Franciacorta dell'Azienda Agricola Villa, l'Amarone, il Valpolicella e il Soave della Tenuta Sant'Antonio di San Zeno di Colognola ai Colli.